TURISMO: L’ITALIA PUÒ CRESCERE?

Gloria/ giugno 21, 2017/ Dall'idea alla comunicazione

turismo crescere

Italia o Bel Paese, così chiamiamo la nostra terra, forti delle sue potenzialità: il clima, i paesaggi, la cultura e la storia. Ma queste risorse sono usate al meglio nel nostro Paese?

TURISMO E INTERNET

Il turismo è stato profondamente trasformato da internet. Oggi la promozione e la commercializzazione dell’offerta turistica passa per il web; tutte le fasi del viaggio rimandano al suo uso:
• l’ideazione, cioè la ricerca e la fruizione delle informazioni per scegliere la meta e/o il periodo;
• 
la ricerca degli elementi del pacchetto viaggio (trasporto, alloggio e servizi non accessori ai precedenti);
• 
la prenotazione dei servizi;
• 
il racconto, durante e dopo il viaggio, attraverso recensioni, post, foto, ecc.

Si innesca quindi un effetto catena per cui più soddisfi il cliente, più probabilmente questo ti pubblicizzerà, inviandoti così (direttamente e non) nuovi clienti che alimenteranno a loro volta il flusso.

Per gli operatori turistici ignorare questa realtà significa osservare il mercato dall’esterno ma non farne parte.

OSPITALITÀ OGGI

Le strutture ricettive italiane non sono sempre al passo con queste nuove dinamiche: molte non hanno ancora un sito, troppe hanno siti obsoleti o non aggiornati regolarmente.

Tendenza ormai consolidata tra le strutture ricettive è affidarsi a portali come Booking ed Expedia. Pagare un servizio di intermediazione non significa poter fare a meno di un sito o non aggiornarlo. Questi intermediari, infatti, lavorano sul loro portale, non certo su quello dell’hotel. Il sito dell’hotel continua comunque a essere visitato e può essere determinante per la scelta di chi deve prenotare.

TURISTI STRANIERI

Essere al passo significa inoltre rendere accessibile l’offerta anche ai turisti che non parlano italiano. Creare cioè una presenza web in altre lingue, ma anche rendere disponibile all’interno della struttura del materiale non solo in italiano.

L’accoglienza va trasmessa anche con le parole; l’ospitalità deve raggiungere livelli adeguati anche per quegli ospiti che non parlano italiano.

Investire in materiale in lingua significa dimostrare:
• attenzione per il cliente;
• amore per il proprio lavoro;
• competitività;
• disponibilità.

Il materiale deve essere di buona qualità: niente errori o parti non tradotte nella stessa pagina. Io non ti consiglio quindi di usare servizi di traduzione automatica o il cugino che ha fatto in tutto due anni di inglese; ne perderesti in credibilità e professionalità. Certamente faresti divertire qualcuno, ma non penso sia questo il tuo obiettivo, vero?

Se hai bisogno d’aiuto, scivimi! Sarò felice di rispondere al tuo messaggio. 🙂 A presto!