INTERNAZIONALIZZAZIONE, COS’È?

Gloria/ luglio 10, 2017/ Dall'idea alla comunicazione, Lingue, un altro mondo

internazionalizzazione cos'è

Hai presente quando pensi alla tua attività e ti immagini persone di varie nazionalità che ti contattano per acquistare proprio il tuo prodotto o servizio, ma quando è ora di agire per ottenere questi risultati non sai bene da che parte iniziare? 

Sì, perché internazionalizzare la propria attività potrebbe significare per qualcuno dover uscire dalla propria comfort zone. Ma non è forse peggio chiedere proprio ai nostri (potenziali) clienti di uscire dalla loro comfort zone per cercare di capire quei contenuti che non forniamo nella loro lingua? Non pensi sarebbe meglio semplificare loro le cose? Tu puoi sempre chiedere aiuto o delegare parte del processo.

INTERNAZIONALIZZAZIONE, DEFINIAMOLA

Internazionalizzare l’offerta è più di un semplice tradurre, è rendere un prodotto o un servizio rilevante per il mercato di destinazione. Il messaggio originale (nella lingua di partenza) è quindi tradotto e adattato alla realtà socioculturale d’arrivo. Tecnicamente, in traduzione, questa strategia è definita localizzazione o adattamento.

L’internazionalizzazione richiede di:
• conoscere il destinatario della comunicazione: identificarne le esigenze, avere dimestichezza con gli usi e costumi del Paese in cui si trova (con sistemi di pagamento, uso dei social, prefissi telefonici, valuta, unità di misura, riferimenti di legge, ecc.);
• conoscere adeguatamente la lingua del target o avvalersi di un buon servizio di traduzione;
• creare e tenere aggiornato un sito multilingue;
• essere in grado di adattare, quando necessario, immagini, umorismo, colori e impaginazione dei testi.

QUALI VANTAGGI PUOI OTTENERE

Internazionalizzando la tua attività puoi:
• trovare nuovi mercati;
rinforzare i mercati esistenti;
• migliorare le vendite;
soddisfare maggiormente i clienti;
evitare strafalcioni o, peggio, contenuti offensivi;
• far percepire il sito come sicuro e affidabile;
• aumentare la popolarità della tua attività;
• e a volte anche destagionalizzare la tua offerta.

QUALCHE CONSIGLIO (DA ME PER TE)

Ti consiglio di non usare sistemi di automatizzazione della traduzione perché spesso rendono difficile la lettura e la comprensione dei testi. Il rischio è quello di trasmettere un’immagine poco professionale.

Ricordati di aggiornare sempre il tuo sito con contenuti nuovi.

Ti suggerisco inoltre di rivedere i contenuti dei testi di partenza (aggiornarli, correggerli, integrarli o semplificarli) prima di passare al processo di traduzione. Risparmierai così tempo e soldi.

Sei pronto a lanciarti in questa nuova sfida? Se pensi di aver bisogno d’aiuto, puoi contattarmi: scrivi a info@gloriarostin.com per raccontarmi il tuo progetto.

ARTICOLI SIMILI