CAMBIO ARMADIO!

Gloria/ settembre 22, 2017/ Dall'idea alla comunicazione

cambio armadio

No, non sto traslocando. Ma oggi, presa da un momento “adesso basta!”, ho iniziato a far spazio all’autunno e luce sulle mie attività.

Ammettiamolo: quante volte rinviamo il temuto cambio di stagione? Ecco, io lo sto rimandando da un bel pezzo. Ma sono in buona compagnia, vero?!

TEMPO DI…

Si sa, il cambio di stagione è un’ottima occasione per fare una bella pulizia dell’armadio, ma non solo. Già, perché io questa volta la pulizia l’ho iniziata altrove.

Quasi un’intera giornata dedicata ai bilanci e alla programmazione. Tempo di fermarmi, riflettere sui mesi trascorsi, sui frutti raccolti, sulle produzioni mancate e sugli appezzamenti ancora incolti. Tempo di concimare, di nutrire la mia attività con nuove idee e tanti progetti.

COMFORT ZONE

Dall’armadio sono passata al divano! Sì, me la immagino così la comfort zone: un morbidissimo divano, dove stare raggomitolata al calduccio, nel tepore di una coperta. E più o meno è questo: una condizione di familiarità in cui ci si sente a completo agio. Zero ansie.

Un sogno? No, spesso i sogni si realizzano fuori dalla comfort zone. Restando nei soliti confini, infatti, si corre il rischio di non progredire e di non vedere i propri desideri prendere forma.

Sì certo, nemmeno io mi alzerei dal divano certe volte, ma in fondo so che, per superare la paura di fallire (quella che ci tiene stretti-stretti al cuscino del divano), bisogna agire.

TECNICA DEL CAMBIO DI STAGIONE

Allora come organizzare le attività vecchie e quelle nuove? Per esempio applicando la nota tecnica del cambio di stagione. 😉

  1. Svuota l’armadio.
  2. Elimina tutto il superfluo, il datato e l’inutilizzabile.
  3. Sistema. Metti da parte ciò che necessita di una “revisione”.
  4. Come scegliere? Se non l’hai usato per tutta la scorsa stagione, molto probabilmente non lo farai nemmeno nella prossima; eliminalo. Conserva solo le cose che ti vanno ancora bene e che usi.
  5. Dividi. Separa in base alla categoria d’uso e alla stagionalità.
  6. Pulisci. Verifica di non aver dimenticato nulla.
  7. Ottimizza. Organizza tutto nel modo più efficiente possibile. Ricorda di rendere facilmente accessibili le cose che usi più spesso.
  8. Spazio. Lascia dello spazio vuoto.

L’ultimo consiglio. Se per te è troppo difficile scegliere e non hai modo/voglia di verificare le date di archiviazione, ho rivisitato per te il “metodo delle grucce”:

  1. Crea una lista completa delle cose in uso (servizi/prodotti, attività, appunti, ecc.).
  2. Man mano che le usi, spunta o evidenzia la singola voce.
  3. Alla fine della stagione (o alla prossima revisione 😉) saprai quante e quali cose usi davvero. Potrai così eliminare tutto il resto!

Buon cambio di stagione!